Il 24 giugno 2017 entra in vigore la L.R. 6 giugno 2017, n. 14, che nel Capo I detta disposizioni sul contenimento del consumo di suolo, riqualificazione, rigenerazione e miglioramento della qualità insediativa, mentre nel Capo II apporta puntuali modifiche a talune disposizioni della L.R. 117/2004 sul governo del territorio.

Facendo riserva di un più organico commento del nuovo provvedimento legislativo, se ne offre una prima informativa con particolare riguardo alla nozione di consumo di suolo e alla disciplina transitoria, destinata a condizionare per alcuni mesi sia la capacità pianificatoria dei Comuni, sia la possibilità, per i privati aventi titolo, di realizzare gli interventi contemplati dagli strumenti urbanistici.

1. – Il processo per l’adeguamento degli strumenti urbanistici generali all’obiettivo del contenimento del consumo di suolo

In estrema sintesi, la parte del provvedimento che più specificamente si occupa del contenimento del consumo di suolo (obiettivo comunitario è il suo azzeramento entro il 2050), prevede che:

a.  la Giunta regionale, sulla base dei dati già in possesso della Regione e di quelli che i Comuni dovranno fornirle entro il primi 60 giorni dal ricevimento della scheda informativa allegata alla legge (il cui invio è previsto entro 3 giorni dall’entrata in vigore della L.R. 14/2017), fissa entro 180 giorni dal 24 giugno 2017 (cioè entro il 21 dicembre 2017) la quantità massima di consumo di suolo ammesso nel territorio regionale, ripartendolo poi per ambiti comunali o sovracomunali omogenei, sulla base delle specificità locali (caratteristiche qualitative ed idrauliche dei suoli, produzioni agricole presenti, stato di fatto della pianificazione, estensione del suolo già edificato, consistenza numerica degli alloggi, delle aree e degli edifici dismessi e/o inutilizzati) (art. 4, comma 2, L.R. 14/2017). Il citato termine di 180 giorni sarà verosimilmente protratto a 240 giorni, stante la sospensione per 60 giorni del relativo decorso, prevista dall'art. 4, comma 4, della L.R. 14/2017 per l’acquisizione dei pareri della II^ Commissione consiliare e della Conferenza Regione-Autonomie locali.

b.  entro 18 mesi dalla pubblicazione sul BUR del provvedimento della Giunta regionale di cui alla precedente lett. a), i Comuni debbono approvare la variante allo strumento urbanistico generale per adeguarlo alla quantità di consumo di suolo “assegnata” dalla Regione (nel caso di mancato rispetto del termine è previsto l’esercizio dei poteri sostitutivi da parte del Presidente della Giunta regionale) (art. 13, commi 10 e 11, L.R. 14/2017).


2. - Le principali definizioni

Per comprendere la portata della disciplina dettata dalla L.R. 14/2017 in materia di contenimento del consumo di suolo è necessario tener conto di alcune definizioni contenute nell’art. 2 della legge ed in particolare:

Consumo di suolo: l’incremento annuale netto (cioè compensato dalle eventuali superfici rinaturalizzate) della superficie naturale e seminaturale interessata da interventi di impermeabilizzazione del suolo o tali, comunque, da comprometterne le funzioni eco-sistemiche e le potenzialità produttive (ad es. coperture artificiali, scavi o rimozioni);

Superficie naturale e seminaturale: le superfici non impermeabilizzate, ivi comprese quelle poste all’interno degli ambiti di urbanizzazione consolidata, se utilizzate o destinate a verde pubblico o ad uso pubblico, ovvero costituenti continuità ambientale, ecologica e naturalistica con superfici della stessa natura, esterne al predetto ambito. Rientrano in questa nozione anche le aree destinate all’attività agricola;

Impermeabilizzazione del suolo: il cambiamento della natura o della copertura del suolo che ne elimina la permeabilità (principalmente con interventi di urbanizzazione, ma anche con compattazione del suolo dovuta alla presenza di infrastrutture, manufatti, depositi permanenti di materiali o attrezzature);

Ambiti di urbanizzazione consolidata: l’insieme delle parti del territorio già edificato, comprensivo delle aree libere intercluse o di completamento, che lo strumento urbanistico destina alla trasformazione insediativa, alla dotazione di aree pubbliche per servizi e attrezzature collettive, alle infrastrutture esistenti o in fase di attuazione, nonché le parti del territorio oggetto di PUA già approvati ed i nuclei insediativi in zona agricola.

Dalle sopra riportate definizioni si ricava che non danno luogo a consumo di suolo gli interventi di impermeabilizzazione o equivalenti che abbiano ad oggetto superfici interne agli ambiti di urbanizzazione consolidata, a meno che non interessino superfici utilizzate o destinate a verde pubblico o ad uso pubblico, oppure costituenti continuità ambientale, ecologica e naturalistica con superfici della stessa natura, esterne a tale ambito.
Inoltre, non danno luogo a consumo di suolo gli interventi riguardanti parti del territorio oggetto di PUA approvati.

3. - Il regime transitorio

La regola “base”, riportata nell’art. 13, comma 1, è che a far data dal 24 giugno 2017 e fino all’emanazione del provvedimento della Giunta regionale di cui al precedente punto 1, lett. a) non sono ammessi interventi che diano luogo a consumo di suolo, nell’accezione indicata al precedente punto 2.Inoltre, sempre nel medesimo arco temporale non è consentita l’introduzione nei piani urbanistici e territoriali di nuove previsioni comportanti consumo di suolo.
A tali preclusioni “temporanee” fanno eccezione:

-  la possibilità di intervenire negli ambiti inedificati fino al 30% della capacità edificatoria complessivamente assegnata dallo strumento urbanistico generale (art. 13, comma 2);

-  la possibilità di completare i procedimenti in corso alla data del 24 giugno 2017 e di attuare gli interventi che ne costituiscono l’oggetto (art. 13, commi 4 e 5).
I procedimenti che vengono fatti salvi sono quelli:

          -  relativi ai titoli abilitativi, qualora ne sia già stata presentata la domanda/comunicazione/segnalazione corredata degli elaborati necessari;

          -  relativi ai piani urbanistici attuativi, qualora ne sia già stata presentata la proposta, anch’essa corredata degli elaborati necessari.

-  la possibilità di attuare gli interventi oggetto di accordi tra soggetti pubblici e privati, per i quali, al 24 giugno 2017 sia già stata dichiarato l’interesse pubblico, nonché gli interventi oggetto di accordi di programma tra più soggetti pubblici, purché la conferenza decisoria si sia già pronunciata alla predetta data.

Nel caso in cui il provvedimento della Giunta regionale di cui al precedente punto 1 lett. a) non sia emanato nel termine di 180 giorni dal 24 giugno 2017 (termine verosimilmente protratto a 240 giorni, stante la sospensione per 60 giorni del relativo decorso prevista per l’acquisizione dei pareri della II^ Commissione consiliare e della Conferenza Regione-Autonomie locali), la percentuale del 30% indicata alla lett. a) viene portata al 50% (art. 13, comma 8).
Inoltre, in base a quanto disposto dall'art. 12 della L.R. 14/2017, sono sempre consentiti, sin dal 24 giugno 2017 e, successivamente, anche in deroga ai limiti stabiliti dal provvedimento della Giunta regionale, gli interventi:

-  previsti dallo strumento urbanistico generale ricadenti negli ambiti di urbanizzazione consolidata;

-  di “riqualificazione edilizia ed ambientale” e “riqualificazione urbana”, di cui agli artt. 5 e 6 della L.R. 14/2017;

-  consistenti nella realizzazione di lavori e opere pubbliche o di interesse pubblico;

-  oggetto di procedimento dinanzi allo Sportello unico attività produttive (SUAP) in deroga o variante allo strumento urbanistico, ai sensi della L.R. 55/2012 ;

-  connessi all'attività dell'imprenditore agricolo;

-  riguardanti l'esercizio dell'attività di cava;

-  previsti dalla L.R. 14/2009 e s.m. c.d. “Piano Casa”;

-  attuativi delle previsioni contenute nel Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC), nei piani di area e nei progetti strategici.


4. – La situazione “a regime”

L’effettiva quantità di superficie naturale e seminaturale possibile oggetto di interventi di impermeabilizzazione/trasformazione (costituenti consumo di suolo) verrà precisata dagli strumenti urbanistici generali di ciascun Comune, sulla base delle indicazioni provenienti dalla Regione (si veda il precedente punto 1).Una volta conosciuta la quantità di consumo di suolo “assegnata” dalla Regione, il singolo Comune, nell’adeguare il proprio strumento urbanistico generale, dovrà - a seconda della specifica situazione di partenza ed alle conseguenti indicazioni regionali - ridurre le previsioni di “espansione” contenute nel Piano vigente, oppure potrà confermarle o, addirittura, incrementarle.

Privacy policy

Privacy Policy del sito www.paolincostruzioni.it

Gentile Visitatore, a seguito della consultazione di questo sito web possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

In riferimento a tale trattamento di dati si rendono, anche ai sensi dell'art. 13 del Regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679), le seguenti informazioni, la cui validità non è estesa per eventuali altri siti web esterni consultati dall'utente tramite link presenti su questo sito.

Con la prosecuzione della navigazione, e con l’adesione alle proposte di servizio contenute nelle varie parti del sito (iscrizione alla nostra newsletter, compilazione di form per richiedere informazioni, ecc.), si danno per acquisite queste informazioni generali sul trattamento, nonché le eventuali specifiche informazioni legate a trattamenti per finalità diverse e specifiche, e l’utente esplicita il relativo consenso ai trattamenti. Si sottolinea che il consenso è valido unicamente se proviene da persona maggiorenne o da minore che abbia compiuto i 14 anni.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

PAOLIN SRL con sede in Bassano del Grappa (VI) Via Madonna di Fatima n. 10 (Italia), P.IVA 03655040248 tel. 0424/566754 fax 0424/569245 mail: info@paolincostruzioni.it.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano, ad esempio, gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer o degli altri strumenti utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione.

Cookies

Il sito web “www.paolincostruzioni.it” dell’impresa PAOLIN SRL (il “Sito”) utilizza i cookies per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookies” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookies, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Cookie tecnici

Il Sito utilizza cookies “tecnici”, quali i cookies di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici, realizzati ed utilizzati dal gestore del Sito.

Specificatamente, vengono utilizzati cookies di navigazione o sessione, diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito.

Cookies analitici

Sono presenti anche cookies analytics, utilizzati e realizzati esclusivamente dal solo gestore del Sito, per raccogliere informazioni, in forma aggregata ed anonima, sul numero degli utenti e su come gli utenti visitano il sito.

I dati acquisiti tramite Google analytics potranno essere utilizzati anche da Google, secondo i termini di servizio predisposti dallo stesso.

Cookies di parti terze

Cookies di analisi di servizi di terze parti (Google)

Questi cookies sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookies sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookies integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i softwares per generare le mappe e ulteriori softwares che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookies sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Link ad altri siti

Alcune pagine del Sito possono contenere link ad altri siti web che non sono gestiti dal gestore del Sito che non condivide i dati personali con tali siti.

Il gestore del Sito non è responsabile per il contenuto, la sicurezza o le misure di privacy impiegate da altri siti e declina espressamente tutte le responsabilità.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi vengono inoltre riportate o visualizzate nelle sezioni del sito predisposte per particolari servizi a richiesta e sottoposte, se del caso, al consenso dell’interessato (ad esempio per l’iscrizione alla newsletter).

FINALITA’ DEL TRATTAMENTO E FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e per i cookies tecnici, l'utente è libero di fornire i propri dati personali attraverso l’utilizzo di appositi form o moduli presenti nel sito per richiedere l'invio della newsletter, di materiale informativo o di altre comunicazioni e, più in generale, per le finalità riportate nelle relative e specifiche informative. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO

La nostra Società, quale titolare del trattamento, e ciascuno degli eventuali Responsabili esterni come sopra identificati, gestirà ed archivierà con strumenti automatizzati e/o cartacei i dati personali raccolti attraverso l’utilizzo del sito e delle sue diverse funzionalità attivabili a richiesta dell’utente, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti o volontariamente comunicati dall’utente.

Specifiche misure di sicurezza, come prevede l’art. 32 del Regolamento (UE) 2016/679, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati vengono gestiti solo da personale autorizzato dal titolare del trattamento.

In nessun caso i dati saranno oggetto di diffusione.

Sui predetti dati non è prevista attività di profilazione personale dell’utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Ai soggetti cui si riferiscono i dati personali trattati sono garantiti tutti i diritti di cui agli articoli 15, 16, 17, 18 del Regolamento 679 (accesso con conferma dell'esistenza o meno del trattamento dei propri dati; rettifica, cancellazione e limitazione del trattamento quando ne ricorrano i casi).

L’utente interessato ha il diritto di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte:

- via e-mail, all'indirizzo: info@paolincostruzioni.it

- oppure via posta a PAOLIN SRL – Via Madonna di Fatima n. 10 – 36061 Bassano del Grappa (VI).