Esempi di città sostenibili: un futuro migliore per tutti noi

Esempi di città sostenibili: un futuro migliore per tutti noi


Il nostro futuro sta nelle città sostenibili.

È un dato di fatto, al quale non possiamo sottrarci.

E l’Italia ha un dovere ancore maggiore, dal momento che deve preservare non solo il futuro dei propri giovani ma salvaguardare anche il patrimonio culturale e architettonico del suo glorioso passato.


Qualcosa fortunatamente si è già iniziato a fare: tra gli esempi concreti di sostenibilità e riqualificazione ambientale si possono infatti citare non solo casi di metropoli straniere ma finalmente anche di città italiane.

Abbiamo scelto per voi due esempi recenti di città sostenibili che possono diventare modello di ispirazione per nuovi e interessanti progetti, da attuare anche in altre regioni d’Italia, affinché il nostro paese diventi sempre più “a portata d’uomo”, volto al benessere psico-fisico dei suoi abitanti e bello da vivere.


IL COMUNE DI PISA

Esempio di una profonda riqualificazione urbana: dove l'istruzione, il turismo e il commercio diventano leve strategiche di sviluppo per la città


Pisa, con i suoi 90.300 abitanti, è il quinto comune della Toscana per popolazione e, dopo Firenze, la città più visitata dai turisti, con oltre 1.700.000 di presenze l’anno.

Risulta caratterizzata da una realtà territoriale omogenea e molto ricca, con poca disuguaglianza di reddito tra ceti benestanti e meno abbienti grazie ad una netta diminuzione del tasso di disoccupazione e soprattutto ad un’Amministrazione Comunale che ha cominciato ad attuare concretamente importanti progetti di riqualificazione urbana di quartieri popolari ed aree inutilizzate.


Tra questi, si ricordano in particolar modo il recupero della ex Piaggio e la ex Vacis (in cui operava la ex Galazzo Prefabbricati): due aree industriali abbandonate che, a seguito di un attento intervento di rigenerazione e riqualificazione urbana grazie ad investimenti privati, andranno a ridisegnare il volto del quartiere di Porta a Mare di Pisa e, nello stesso tempo, a cambiare anche il volto dell’intera città.

L'obiettivo dell’amministrazione è sempre stato quello di promuovere il recupero d aree dismesse a beneficio della riqualificazione dei quartieri in cui sono inserite, il tutto senza ulteriore consumo di suolo” spiega l’assessore all’Urbanistica Ylenia Zambito.


L’area ex Piaggio sarà recuperata grazie all’investimento delle società Atlantic e Dea Capital (appartenente al Gruppo De Agostini): i capannoni industriali attualmente presenti nell’area abbandonata saranno demoliti per permettere di realizzare una struttura turistico-ricettiva di 800 camere rivolta quasi sicuramente solo a studenti ma che potrà essere usata anche come struttura turistica nel periodo estivo.

L’investimento per dare alloggi agli studenti è strategico e consentirà di accentuare la capacità attrattiva della nostra Università, anche verso una maggiore internazionalizzazione", spiega Marco Filippeschi, Presidente della Provincia di Pisa, il quale aggiunge che si otterrà “un ritorno anche sul centro storico in quanto si libereranno alloggi abitativi”.

L’area si trova affianco a Corte Sanac, con affaccio sul canale dei Navicelli, all’imbocco dell’Incile: il progetto prevede tra l’altro anche la realizzazione di un nuovo parco urbano di circa mq 4.000, un centro voga per il palio di San Ranieri e il Galeone Rosso delle Repubbliche Marinare (mq 1.800), una nuova piazza pubblica (mq 5.500), un parcheggio da 330 posti, vari bar e ristoranti e una pista ciclabile.


Il progetto per l’area ex Vacis (reso possibile grazie ad un investimento privato e all’insediamento IKEA) appare invece di natura puramente commerciale, al contrario della ex Piaggio di carattere turistico-ricettivo.

È infatti prevista la realizzazione di un centro all’ingrosso destinato a professionisti ed aziende, a cui è abbinato un altro centro commerciale a carattere alimentare riservato esclusivamente ad aziende.

L’area commerciale sarà circoscritta da spazi verdi e parcheggi, nonché da fabbricati destinati alla media distribuzione e al food, specializzati sempre nel commercio all'ingrosso.

Le altre superfici saranno invece destinate a piccoli negozi e ristoranti.

I lavori di questa zona di Pisa consentiranno tra l’altro un positivo impatto dal punto di vista occupazionale con la creazione di 250 nuovi posti di lavoro.

Tutte attività importanti che non andranno a sostituire quelle già esistenti, ma creeranno nuovi luoghi per la socializzazione e l’offerta di servizi, nonché nuovi spazi volti a migliorare la vivibilità dei quartieri e l’inclusione sociale e ad eliminare fenomeni di marginalità e insicurezza. 


La città di Pisa, quindi, è tra le prime città italiane che si colloca in uno scenario di importanti opere di recupero e di interessanti nuovi investimenti per il rilancio economico di tutto il Paese, ponendo al centro dell’attenzione l'istruzione, il turismo e il commercio. 


IL QUARTIERE ØRESTAD A COPENAGHEN

Esempio di come la strategia della sostenibilità sta nell’accordo tra pubblico e privato.


Gli anni ‘90 sono stati per Copenaghen l’inizio di un processo di ripensamento e riprogettazione della città e della sua area metropolitana con un nuovo modello di politica urbana condiviso tra pubblico e privato.

L’efficacia dello sviluppo sostenibile della città è stata guidata dalla Copenaghen City and Port Development Corporation (CPH), che ha riunito enti pubblici nazionali e locali con privati, superandone la tradizionale dicotomia e impiegando le opportunità di mercato date dalla vendita di terreni pubblici.


Una suddivisione strategica e una cessione controllata di beni e immobili hanno prodotto una rigenerazione, su larga scala, efficace e razionale, difficilmente raggiungibile dalla sola pubblica amministrazione.

Il ricavato ha finanziato nuove reti infrastrutturali necessarie per collegare il centro con il resto dell’area metropolitana di Copenaghen.


Un esempio di questa politica è rappresentato dalla realizzazione di una nuova area satellite, a 5 chilometri dal centro città: il quartiere Ørestad.

Voluto sull’isola di Amager, nel 2001 si dota del suo primo centro uffici e cinque anni dopo di complessi residenziali, arrivando nel 2016 a 10.000 abitanti.

La popolazione è in aumento e tra 20 anni si prevede un numero di presenze diurne di 20.000 studenti e 60.000 lavoratori attratti dalla Facoltà di Arti di Copenaghen, dalla sede di Radio Danimarca e dal centro commerciale più grande della Scandinavia.

Il progetto Ørestad ha avuto un percorso lineare attraverso i cambiamenti politici, come spiega Jens Kramer Mikkelsen, CEO del CPH e sindaco della città dal 1989 al 2004: “Nessuno negli anni ‘90 avrebbe mai previsto un così forte sviluppo del quartiere”.


Ørestad fa quindi parte di quella strategia amministrativa che nel 2014 ha fatto meritare a Copenaghen il titolo di città più sostenibile e nel 2015 la prima città al mondo “carbon free” per aver sviluppato uno stile di vita che ruota totalmente attorno a un modo di pensare e di vivere ecosostenibile, con un’attenzione che va dalla cultura per la bicicletta (40.000 ciclisti al giorno con oltre 160 km di piste ciclabili), ai corsi d’acqua puliti, all’aumento di parchi e giardini urbani, ai percorsi pedonali studiati per raggiungere in breve tempo le aree naturali, alle strutture turistiche che offrono un’ospitalità ecologica, alla filiera alimentare a km 0.

Privacy policy

Privacy Policy del sito www.paolincostruzioni.it

Gentile Visitatore, a seguito della consultazione di questo sito web possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

In riferimento a tale trattamento di dati si rendono, anche ai sensi dell'art. 13 del Regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679), le seguenti informazioni, la cui validità non è estesa per eventuali altri siti web esterni consultati dall'utente tramite link presenti su questo sito.

Con la prosecuzione della navigazione, e con l’adesione alle proposte di servizio contenute nelle varie parti del sito (iscrizione alla nostra newsletter, compilazione di form per richiedere informazioni, ecc.), si danno per acquisite queste informazioni generali sul trattamento, nonché le eventuali specifiche informazioni legate a trattamenti per finalità diverse e specifiche, e l’utente esplicita il relativo consenso ai trattamenti. Si sottolinea che il consenso è valido unicamente se proviene da persona maggiorenne o da minore che abbia compiuto i 14 anni.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

PAOLIN SRL con sede in Bassano del Grappa (VI) Via Madonna di Fatima n. 10 (Italia), P.IVA 03655040248 tel. 0424/566754 fax 0424/569245 mail: info@paolincostruzioni.it.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano, ad esempio, gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer o degli altri strumenti utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione.

Cookies

Il sito web “www.paolincostruzioni.it” dell’impresa PAOLIN SRL (il “Sito”) utilizza i cookies per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookies” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookies, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Cookie tecnici

Il Sito utilizza cookies “tecnici”, quali i cookies di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici, realizzati ed utilizzati dal gestore del Sito.

Specificatamente, vengono utilizzati cookies di navigazione o sessione, diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito.

Cookies analitici

Sono presenti anche cookies analytics, utilizzati e realizzati esclusivamente dal solo gestore del Sito, per raccogliere informazioni, in forma aggregata ed anonima, sul numero degli utenti e su come gli utenti visitano il sito.

I dati acquisiti tramite Google analytics potranno essere utilizzati anche da Google, secondo i termini di servizio predisposti dallo stesso.

Cookies di parti terze

Cookies di analisi di servizi di terze parti (Google)

Questi cookies sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookies sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookies integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i softwares per generare le mappe e ulteriori softwares che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookies sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Link ad altri siti

Alcune pagine del Sito possono contenere link ad altri siti web che non sono gestiti dal gestore del Sito che non condivide i dati personali con tali siti.

Il gestore del Sito non è responsabile per il contenuto, la sicurezza o le misure di privacy impiegate da altri siti e declina espressamente tutte le responsabilità.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi vengono inoltre riportate o visualizzate nelle sezioni del sito predisposte per particolari servizi a richiesta e sottoposte, se del caso, al consenso dell’interessato (ad esempio per l’iscrizione alla newsletter).

FINALITA’ DEL TRATTAMENTO E FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e per i cookies tecnici, l'utente è libero di fornire i propri dati personali attraverso l’utilizzo di appositi form o moduli presenti nel sito per richiedere l'invio della newsletter, di materiale informativo o di altre comunicazioni e, più in generale, per le finalità riportate nelle relative e specifiche informative. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO

La nostra Società, quale titolare del trattamento, e ciascuno degli eventuali Responsabili esterni come sopra identificati, gestirà ed archivierà con strumenti automatizzati e/o cartacei i dati personali raccolti attraverso l’utilizzo del sito e delle sue diverse funzionalità attivabili a richiesta dell’utente, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti o volontariamente comunicati dall’utente.

Specifiche misure di sicurezza, come prevede l’art. 32 del Regolamento (UE) 2016/679, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati vengono gestiti solo da personale autorizzato dal titolare del trattamento.

In nessun caso i dati saranno oggetto di diffusione.

Sui predetti dati non è prevista attività di profilazione personale dell’utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Ai soggetti cui si riferiscono i dati personali trattati sono garantiti tutti i diritti di cui agli articoli 15, 16, 17, 18 del Regolamento 679 (accesso con conferma dell'esistenza o meno del trattamento dei propri dati; rettifica, cancellazione e limitazione del trattamento quando ne ricorrano i casi).

L’utente interessato ha il diritto di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte:

- via e-mail, all'indirizzo: info@paolincostruzioni.it

- oppure via posta a PAOLIN SRL – Via Madonna di Fatima n. 10 – 36061 Bassano del Grappa (VI).