Cosa significa bioedilizia?

Sempre più spesso si parla di “Bioedilizia”, soprattutto con la diffusione negli ultimi anni delle abitazioni in legno.

Ma siamo davvero sicuri di conoscerne il vero significato?


COSA SIGNIFICA BIOEDILIZIA?

Costruire in Bioedilizia significa “adottare con consapevolezza e responsabilità metodi e criteri progettuali, costruttivi e tecnologici che garantiscano il massimo comfort degli spazi abitativi, migliorandone la qualità della vita al loro interno, e nel contempo salvaguardando, tutelando e rispettando l’intero ecosistema, riducendo i fattori di inquinamento e il dispendio energetico”.


In altri termini, Bioedilizia è un modo di costruire o ristrutturare un edificio nel modo più ecologico possibile, integrando e ottimizzando l’uso di materiali naturali con le tecniche costruttive adatte a ridurre l’impatto energetico, così da ottenere una casa a basso consumo e nel contempo salutare per chi ci abita.

La Bioedilizia racchiude pertanto molti accorgimenti importanti: non è solo impiego di materiali naturali ed ecologici che non danneggino l’uomo né l’ambiente (e che possibilmente non richiedano trattamenti chimici, impregnanti, solventi, colle, formaldeide) ma è anche una scelta consapevole della longevità dei materiali, del loro smaltimento alla fine del ciclo di vita e del loro riciclo.


La bioarchitettura è infatti l'insieme delle discipline dell'architettura che presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell'ecosistema.

In una visione caratterizzata dalla più ampia interdisciplinarità e da un utilizzo parsimonioso delle risorse, la bioarchitettura tende a integrare le attività dell'uomo alle preesistenze ambientali ed ai fenomeni naturali, al fine di realizzare un miglioramento della qualità della vita attuale e futura.


La bioarchitettura, pratica architettonica rispettosa dei principi della sostenibilità, ha quindi l'obiettivo di instaurare un rapporto equilibrato tra l'ambiente e il costruito, soddisfacendo i bisogni delle attuali generazioni senza compromettere, con il consumo indiscriminato delle risorse, quello delle generazioni future.


I principi progettuali alla base della bioarchitettura sono:

-  ottimizzare il rapporto tra l'edificio ed il contesto. Compito dell'architetto (come afferma Christian Norberg-Schulz) è creare luoghi significativi per aiutare l'uomo ad abitare, attraverso la comprensione ed il rispetto del genius loci – lo spirito del sito;

-  privilegiare la qualità della vita ed il benessere psico-fisico dell'uomo;

-  salvaguardare l'ecosistema;

-  impiegare le risorse naturali (acqua, vegetazione, clima);

-  non causare emissioni dannose (fumi, gas, acque di scarico, rifiuti);

-  concepire edifici flessibili e riadattabili nel tempo con interventi di ampliamento o cambiamento di destinazione d'uso;

-  prevedere un impiego diffuso di fonti energetiche rinnovabili;

-  utilizzare materiali e tecniche ecocompatibili, preferibilmente appartenenti alla cultura locale.


Affinché tali principi possano integrarsi tra loro è necessaria una progettazione che si avvalga del contributo di numerosi specialisti. L'industria delle costruzioni ha un forte impatto ambientale a causa dell'altissimo consumo energetico, delle sue emissioni nell'atmosfera, dell'inarrestabile consumo del territorio e del diffuso utilizzo di materiali di origine petrolchimica che determinano gravi problemi di inquinamento durante tutto il loro ciclo di vita.

Fine primario della bioarchitettura è quindi quello di dare all'edilizia un nuovo indirizzo rivolto al rispetto delle esigenze dell'ambiente.


TECNICHE PROGETTUALI PER LA RIDUZIONE DEI CONSUMI ENERGETICI

Con il termine bioedilizia o bioarchitettura si indica la modalità di progettare, costruire e gestire un edificio in modo da essere in linea con i principi della sostenibilità ambientale, riducendo gli impatti negativi sull’ambiente.

Gli edifici progettati secondo i dettami della bioedilizia fanno uso di fonti di energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento, come l’energia solare per l’acqua calda, il fotovoltaico, le biomasse e il geotermico.


Una costruzione eco-compatibile deve esserlo in tutte le fasi del suo ciclo di vita, dalla costruzione alla sua demolizione: si tratta di un nuovo approccio all’architettura che promuove l’integrazione degli edifici con chi ci abita e con l’ambiente naturale.

La casa passiva è quindi un esempio di bioediliziaperché soddisfa le esigenze di bassi consumi attraverso una corretta gestione energetica del riscaldamento-raffrescamento e dell’acqua calda sanitaria.


È definita "casa passiva" la casa energeticamente autosufficiente, cioè che non consuma energia.

Se si considera la sola fase di utilizzo dell'edificio, la casa passiva ha un impatto zero sull'ambiente, non consumando energia per riscaldare gli ambienti. La casa passiva, attraverso un'attenta progettazione basata sull'alto isolamento termico e sull'eliminazione dei ponti termici, riesce a sfruttare l'energia proveniente dall'esterno (sole) e quella prodotta al suo interno da elettrodomestici e dalle stesse persone che vi abitano, rinunciando così all'impianto di riscaldamento.

Tali soluzioni sono molto costose e convenienti nei climi rigidi del nord Europa, mentre nelle nostre latitudini occorrono soluzioni progettuali che considerino anche il raffrescamento per le esigenze estive. L'edificio può avvalersi delle energie rinnovabili: per il riscaldamento si possono utilizzare i pannelli solari termici (o collettori solari), gli impianti a biomassa o la geotermia a bassa entalpia.

Per l'energia elettrica si possono utilizzare i pannelli fotovoltaici, oppure sfruttare l'energia eolica con impianti di mini o micro eolico, o un impianto piccolo idroelettrico, se è disponibile un corso d'acqua con caratteristiche adeguate.

L'utilizzo di queste tecnologie consente di ridurre le emissioni in atmosfera di COe di altri gas inquinanti


I PRINCIPI DELLA BIOEDILIZIA

I principi della bioedilizia sono:

- approccio integrato: tutti gli attori devono seguire un approccio integrato basato sulla pertinenza, la qualità dei materiali e le risorse utilizzate per il progetto. Il costruttore deve avere un team competente, ispirarsi ad esempi di edilizia sostenibile e conoscere le diverse soluzioni costruttive sostenibili;

- considerazione dei vincoli geografici: la costruzione deve integrare i vincoli ambientali come terreno, orientamento, differenze di altezza, disposizione degli edifici e degli alberi nelle vicinanze. Bisogna adattare il progetto al clima e alla vegetazione, alla quantità di illuminazione naturale, alla temperatura minima e massima, all’umidità.

- scelta dei materiali: una scelta accurata dei materiali da costruzione, efficienti e rispettosi dell’ambiente, evita ponti termici. Infatti, pavimenti, pareti e coperture svolgono un ruolo importante nel rendimento energetico degli edifici: ogni materiale influenza le prestazioni acustiche, l’inerzia termica e la capacità di far circolare l’aria attraverso l’edificio. Inoltre, la scelta deve tener conto del loro impatto ambientale;

- prestazioni energetiche: la padronanza delle tecniche per ridurre in modo significativo il consumo energetico permette autonomia energetica, risparmio finanziario e riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Bisogna trovare il giusto equilibrio tra l’efficienza energetica della vita quotidiana (riduzione del fabbisogno energetico) e l’efficienza energetica dell’edificio (uso di impianti efficienti ed economici in termini di aumento dell’isolamento, come serramenti, sistemi di riscaldamento, ventilazione naturale).

- salute e comfort degli utenti: un’abitazione eco-sostenibile deve garantire diversi livelli di comfort (visivo, acustico e termico). Un luogo sano in cui vivere ha una buona qualità dell’aria e dell’acqua e protegge dai campi elettromagnetici e dall’umidità.


I MATERIALI IMPIEGATI IN BIOEDILIZIA

Partendo dal principio che le risorse naturali non sono inesauribili, la bioedilizia predilige gli eco-materiali, provenienti cioè da fonti rinnovabili, che consentono di ridurre gli sprechi durante la loro produzione e non sono potenzialmente tossici per l’uomo.

A questi, si affiancano anche quei materiali che sono stati utilizzati fin dall’antichità, come il legno, la paglia o i mattoni, o quelli che utilizzano tecnologie innovative e rispettose dell’ambiente, come ad esempio il legno-cemento e la fibra di cellulosa, provenienti dal riciclo di materie prime.


LE TECNICHE COSTRUTTIVE IN BIOEDILIZIA

Ventilazione naturale

Per eliminare in maniera efficace gli agenti inquinanti interni (odori, fumo, sostanze tossiche), l’edificio sostenibile deve consentire il rinnovo dell’aria attraverso uno scambio naturale con l’esterno, senza quindi una ventilazione meccanica.


Riscaldare consumando poco

Per massimizzare il riscaldamento "naturale", l'edificio sostenibile orienta gli spazi abitativi verso sud, in modo da catturare quanta più luce e calore possibile in inverno. In questo modo si riduce il fabbisogno energetico della casa.


Luce naturale

La disposizione dei locali principali nonché il numero e le dimensioni delle finestre dovrebbero trovare il giusto compromesso tra il fabbisogno di luce naturale e la perdita di energia dell’edificio.


Ponti termici

Altro elemento fondamentale per ridurre gli sprechi energetici è l’isolamento della casa dal freddo, per mezzo dell’utilizzo di materiali ad alta inerzia e riducendo i ponti termici in fase di costruzione.


Rinfrescare senza aria condizionata

A meno che non vi sia una situazione climatica straordinaria, un edificio progettato secondo le norme della bioedilizia non dovrebbe avere bisogno di aria condizionata e dovrebbe garantire un adeguato comfort in estate.

Per evitare il surriscaldamento è necessario proteggere la casa dal sole proteggendo le sue aperture. Queste protezioni possono essere fisse (tetti aggettanti logge, frangisole), mobili (scuri, persiane) oppure vegetali (in inverno gli alberi perdono le foglie e lasciano passare i raggi del sole mentre in estate il fogliame protegge dal caldo del sole).

Non solo, anche scegliere materiali con un elevato grado di inerzia, che assorbono le variazioni della temperatura esterna possono aiutare a rendere più freschi gli ambienti: in questo modo il fresco della notte viene assorbito dai muri che lo restituiranno durante il giorno.

È inoltre importante considerare i sistemi di riscaldamento reversibili: è il caso del riscaldamento a pavimento, che in estate consente la circolazione di acqua fresca.

È anche possibile usare dei sistemi ‘antichi’ come un pozzo canadese per raffreddare l’aria che entra.


Risparmio idrico

In una casa sostenibile è importante il risparmio dell’acqua destinata a soddisfare il fabbisogno dei suoi abitanti (acqua calda sanitaria ma anche acqua per l’uso di elettrodomestici e per l’irrigazione degli spazi verdi).

A riguardo, si privilegiano tecnologie che favoriscono il risparmio idrico, prevedendo per esempio il riutilizzo dell’acqua piovana o delle acque bianche per l’irrigazione del giardino.


I PREZZI DELLA BIOEDILIZIA

Costruire secondo le regole della bioedilizia non è economico: costa sicuramente di più che seguire i metodi costruttivi tradizionali.

Tuttavia il risparmio si vedrà poi nella gestione dell’edificio: in termini di minor costo energetico per raggiungere un comfort ottimale e nella durata e necessità di manutenzione.

I prezzi possono essere molto differenti a seconda dell’impresa a cui ci si rivolge e dei materiali scelti. In linea di massima, per costruire una nuova casa in edilizia sostenibile ci si aggira in genere dai € 1.200,00 ai € 2.000,00 al mq.

Si tratta comunque di prezzi indicativi che non tengono conto di numerose variabili e vincoli specifici legati ad ogni situazione.

Privacy policy

Privacy Policy del sito www.paolincostruzioni.it

Gentile Visitatore, a seguito della consultazione di questo sito web possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

In riferimento a tale trattamento di dati si rendono, anche ai sensi dell'art. 13 del Regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679), le seguenti informazioni, la cui validità non è estesa per eventuali altri siti web esterni consultati dall'utente tramite link presenti su questo sito.

Con la prosecuzione della navigazione, e con l’adesione alle proposte di servizio contenute nelle varie parti del sito (iscrizione alla nostra newsletter, compilazione di form per richiedere informazioni, ecc.), si danno per acquisite queste informazioni generali sul trattamento, nonché le eventuali specifiche informazioni legate a trattamenti per finalità diverse e specifiche, e l’utente esplicita il relativo consenso ai trattamenti. Si sottolinea che il consenso è valido unicamente se proviene da persona maggiorenne o da minore che abbia compiuto i 14 anni.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

PAOLIN SRL con sede in Bassano del Grappa (VI) Via Madonna di Fatima n. 10 (Italia), P.IVA 03655040248 tel. 0424/566754 fax 0424/569245 mail: info@paolincostruzioni.it.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano, ad esempio, gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer o degli altri strumenti utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione.

Cookies

Il sito web “www.paolincostruzioni.it” dell’impresa PAOLIN SRL (il “Sito”) utilizza i cookies per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookies” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookies, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Cookie tecnici

Il Sito utilizza cookies “tecnici”, quali i cookies di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici, realizzati ed utilizzati dal gestore del Sito.

Specificatamente, vengono utilizzati cookies di navigazione o sessione, diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito.

Cookies analitici

Sono presenti anche cookies analytics, utilizzati e realizzati esclusivamente dal solo gestore del Sito, per raccogliere informazioni, in forma aggregata ed anonima, sul numero degli utenti e su come gli utenti visitano il sito.

I dati acquisiti tramite Google analytics potranno essere utilizzati anche da Google, secondo i termini di servizio predisposti dallo stesso.

Cookies di parti terze

Cookies di analisi di servizi di terze parti (Google)

Questi cookies sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookies sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookies integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i softwares per generare le mappe e ulteriori softwares che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookies sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Link ad altri siti

Alcune pagine del Sito possono contenere link ad altri siti web che non sono gestiti dal gestore del Sito che non condivide i dati personali con tali siti.

Il gestore del Sito non è responsabile per il contenuto, la sicurezza o le misure di privacy impiegate da altri siti e declina espressamente tutte le responsabilità.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi vengono inoltre riportate o visualizzate nelle sezioni del sito predisposte per particolari servizi a richiesta e sottoposte, se del caso, al consenso dell’interessato (ad esempio per l’iscrizione alla newsletter).

FINALITA’ DEL TRATTAMENTO E FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e per i cookies tecnici, l'utente è libero di fornire i propri dati personali attraverso l’utilizzo di appositi form o moduli presenti nel sito per richiedere l'invio della newsletter, di materiale informativo o di altre comunicazioni e, più in generale, per le finalità riportate nelle relative e specifiche informative. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO

La nostra Società, quale titolare del trattamento, e ciascuno degli eventuali Responsabili esterni come sopra identificati, gestirà ed archivierà con strumenti automatizzati e/o cartacei i dati personali raccolti attraverso l’utilizzo del sito e delle sue diverse funzionalità attivabili a richiesta dell’utente, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti o volontariamente comunicati dall’utente.

Specifiche misure di sicurezza, come prevede l’art. 32 del Regolamento (UE) 2016/679, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati vengono gestiti solo da personale autorizzato dal titolare del trattamento.

In nessun caso i dati saranno oggetto di diffusione.

Sui predetti dati non è prevista attività di profilazione personale dell’utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Ai soggetti cui si riferiscono i dati personali trattati sono garantiti tutti i diritti di cui agli articoli 15, 16, 17, 18 del Regolamento 679 (accesso con conferma dell'esistenza o meno del trattamento dei propri dati; rettifica, cancellazione e limitazione del trattamento quando ne ricorrano i casi).

L’utente interessato ha il diritto di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte:

- via e-mail, all'indirizzo: info@paolincostruzioni.it

- oppure via posta a PAOLIN SRL – Via Madonna di Fatima n. 10 – 36061 Bassano del Grappa (VI).