Cosa deve avere una città per definirsi “sostenibile”?

Cosa deve avere una città per definirsi “sostenibile”?


Una città si definisce “sostenibile” quando ai propri cittadini garantisce il diritto alla mobilità, l’integrazione tra le varie tecnologie, la connettività personale e spazi dedicati al verde urbano.

La città sostenibile non può più rimanere solo un’idea utopica ma deve assolutamente trasformarsi in realtà concreta. E ci sono alcune città che già lo stanno facendo.

Un ottimo esempio lo può dare Michael Bloomberg (imprenditore e politico statunitense, ex sindaco di New York per 13 anni, ora inviato speciale dell’ONU): quando ha dovuto definire la città del futuro, ha posto l’accento su “nuovi modelli di edilizia, trasporti, uso del terreno e produzione e consumo di energia”.

Secondo Bloomberg, le città del mondo potrebbero ridurre le emissioni di oltre un miliardo di tonnellate all’anno di Co2 entro il 2030, purché si facciano “intelligenti”, ovvero “Smart city”: un modello di città sostenibile che diventa laboratorio del cambiamento.

Le soluzioni messe a disposizione degli amministratori per trasformare i centri urbani in città sostenibili sono davvero molte e spaziano dall’applicazione delle ultimissime tecnologie all’incentivazione dei cambiamenti delle abitudini di chi vi abita.

Esistono tante buone idee ma se vogliamo che una città sia sostenibile alcune non possono proprio mancare.


Città sostenibile: cosa non può mancare


Wi-fi su tutto il territorio

Controllare le email, leggere il giornale online, controllare gli orari degli autobus diventa molto più facile se è presente un’area wi-fi pubblica, come ad esempio succede a Milano e Roma.


Coworking

I coworking sono “locali condivisi” messi a disposizione dei lavoratori autonomi, dotati di tutto ciò che serve a livello professionale. L’ultima novità è il coworking con asilo nido, realizzati a Bologna, Milano e Roma. Alcuni coworking stanno puntando anche sulle nuove tecnologie come le stampanti 3D o l’uso di software/hardware open source come Arduino.


Consumo di suolo pari a zero

Riqualificare e ammodernare le strutture esistenti utilizzando le ultime tecnologie a disposizione, piuttosto che impiegare nuovi terreni per costruire.

La Toscana è la prima regione che ha adottato una legge contro il consumo di suolo, tema progressivamente tenuto sempre più in considerazione nelle grandi realtà urbane.

A riguardo, ricordiamo che a maggio 2016 il Parlamento ha approvato proprio una regolamentazione per contenere il consumo di suolo.


Domotica e internet delle cose

La casa ma addirittura un intero quartiere possono diventare “intelligenti” grazie ai sistemi elettronici per controllare la temperatura, gli inquinanti e l’umidità, agli impianti antincendio, per la sicurezza e di videosorveglianza e anti-intrusione; o ancora grazie ai sistemi di controllo dei bebè e dei vari elettrodomestici a distanza.

La possibilità di verificare e monitorare da remoto la propria abitazione ha raggiunto una nuova fase grazie all’internet delle cose, con cui è possibile gestire, controllare e programmare il funzionamento degli oggetti via web.


Tetti verdi e orti urbani

Un altro fattore determinante per la sostenibilità del nostro territorio è sicuramente incentivare il verde nelle città, sia per assorbire la Co2 prodotta dall’attività umana quotidiana, sia per abbellire le nostre metropoli, con conseguente miglioramento della vivibilità. Non solo i tetti ricoperti di verde in estate aiutano a ridurre il caldo e d’inverno migliorano l’isolamento degli edifici, ma gli orti in città diventano un vero e proprio aiuto antistress, che oltre a rinsaldare il rapporto tra uomo e natura, fa risparmiare anche un po’ di denaro rispetto a chi deve comprare tutto facendo la spesa.


Telelavoro

La possibilità di lavorare da casa e tramite web è un modo per ridurre il traffico e l’inquinamento automobilistico, ove questo sia possibile.

Ma telelavoro è anche gestire il lavoro in vari luoghi anziché dalla solita scrivania dell’ufficio: un’opportunità in più che favorisce nuove modalità organizzative e di gestione del personale da parte delle aziende.


Code elettroniche

Un’app che permette la prenotazione a distanza così prima di pagare le bollette si può fare la spesa o prendere un caffè: nient’altro che la versione hi-tech del numero sul foglietto, che permette di evitare di stare fisicamente in fila ad aspettare e impiegare quel tempo per fare qualcos’altro. 


Documenti digitali nella pubblica amministrazione

Evitiamo lo spreco di consumo di carta.

Nel terzo millennio si dovrebbe sostituire, ove possibile, i documenti cartacei con file elettronici da scaricare e salvare su uno smartphone.


Scuole: luoghi di cultura e servizi aperte anche il pomeriggio e d’estate

Il ministero dell’Istruzione ha deciso di tenere aperte le scuole anche nella stagione estiva proprio per sfruttare gli spazi pubblici, affinché i plessi scolastici non siano fini a sé stessi ma possano diventare veri e propri luoghi di aggregazione e spazi di socialità anche dopo le lezioni, in cui promuovere corsi aperti dedicati allo sport, alla lettura, all’informazione e alla cultura.


Collaborazione social tra cittadini, amministrazione e forze dell’ordine

Sfruttare i social network e le applicazioni per migliorare il decoro e il rispetto delle regole nelle città.

Roma Capitale, per esempio, ha messo a disposizione dei propri cittadini l’applicazione Io Segnalo in cui chiunque può fare segnalazioni volte ad eliminare il degrado urbano.


Mini-rinnnovabili e tecnologie per il risparmio energetico

Fotovoltaico, solare termico ma anche microeolico sugli edifici sono soluzioni architettoniche che utilizzano poco spazio per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Un aiuto viene anche dalle tecnologie che riducono gli sprechi energetici con software appositi per abitazioni e uffici.


Raccolta differenziata smart per premiare/punire cittadini e aziende

Una realtà già diffusa in numerosi comuni italiani, per puntare all’innovazione ‘smart’: cassonetti con compattatore incorporato dei rifiuti, alimentato a energia solare da pannelli posti sulla copertura. Possono contenere fino a cinque volte la quantità standard di rifiuti e un sistema di allerta avverte la centrale quando sono pieni, riducendo gli spostamenti dei mezzi di raccolta.


Incentivazione di veicoli a basso impatto ambientale, a partire dai taxi

Il Comune può incentivare su scala locale gli acquisti di veicoli a combustibili ecologici e incoraggiare la diffusione di punti di distribuzione di energia, come ha fatto il Giappone dove ci sono più colonnine di ricarica per le auto elettriche che distributori di benzina. Una città sostenibile dovrebbe trasformare il parco veicolare circolante pubblico e privato, con incentivi per l’acquisto di nuovi taxi elettrici e ibridi e di nuovi veicoli merci.


Far conoscere i ‘buoni mobilità’

Seguendo l’esempio francese, anche l’Italia si è dotata di “Buoni Mobilità”: una forma particolare di incentivo destinata a tutti coloro che dimostrano di recarsi al posto di lavoro o accompagnano i propri figli a scuola, utilizzando mezzi di trasporto sostenibili.

Un esempio è il comune di Massarosa, in provincia di Lucca, che eroga un bonus per chi sceglie di andare al lavoro in bici.

Massarosa è il primo comune italiano ad introdurre il bonus facendo diventare realtà quella che ad oggi in Europa è solo una proposta.

L’obiettivo è quello di spronare i cittadini lavoratori a lasciare in garage l'auto e scegliere la bici come mezzo di trasporto per raggiungere l'ufficio. Così facendo si riduce il traffico e l'inquinamento, oltre che a giovare anche alla salute dei cittadini.

"Da qualche anno stiamo realizzando, insieme alla Federazione italiana della bicicletta, delle iniziative nelle scuole per sensibilizzare e spiegare ai ragazzi che andare in bicicletta fa bene. Nel Comune di Massarola abbiamo anche realizzato delle piste ciclabili ed è nato un ufficio della bicicletta, che fa capo alla polizia municipale per promuovere la mobilità lenta " spiega l'assessore Stefano Natali.


Tessera unica

Alcune città stanno sperimentando la creazione di una tessera unica che permetta di utilizzare metropolitana, tram, bus, car sharing e bike sharing e capace di consentire anche l’uso di veicoli in condivisione, per facilitare l’impiego di diverse modalità di spostamento.


Percorsi protetti casa-scuola

Uno dei maggiori motivi di rallentamento mattutino del traffico è sicuramente il viavai scolastico.

Per ridurlo, si dovrebbero realizzare percorsi protetti per gli spostamenti casa-scuola a piedi o in bicicletta come il bicibus o il Bike to school, ma anche insegnare ai bambini come spostarsi, attraverso laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili.


Privacy policy

Privacy Policy del sito www.paolincostruzioni.it

Gentile Visitatore, a seguito della consultazione di questo sito web possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

In riferimento a tale trattamento di dati si rendono, anche ai sensi dell'art. 13 del Regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679), le seguenti informazioni, la cui validità non è estesa per eventuali altri siti web esterni consultati dall'utente tramite link presenti su questo sito.

Con la prosecuzione della navigazione, e con l’adesione alle proposte di servizio contenute nelle varie parti del sito (iscrizione alla nostra newsletter, compilazione di form per richiedere informazioni, ecc.), si danno per acquisite queste informazioni generali sul trattamento, nonché le eventuali specifiche informazioni legate a trattamenti per finalità diverse e specifiche, e l’utente esplicita il relativo consenso ai trattamenti. Si sottolinea che il consenso è valido unicamente se proviene da persona maggiorenne o da minore che abbia compiuto i 14 anni.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

PAOLIN SRL con sede in Bassano del Grappa (VI) Via Madonna di Fatima n. 10 (Italia), P.IVA 03655040248 tel. 0424/566754 fax 0424/569245 mail: info@paolincostruzioni.it.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano, ad esempio, gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer o degli altri strumenti utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione.

Cookies

Il sito web “www.paolincostruzioni.it” dell’impresa PAOLIN SRL (il “Sito”) utilizza i cookies per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookies” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookies, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

Cookie tecnici

Il Sito utilizza cookies “tecnici”, quali i cookies di navigazione o sessione, quelli di funzionalità e quelli analitici, realizzati ed utilizzati dal gestore del Sito.

Specificatamente, vengono utilizzati cookies di navigazione o sessione, diretti a garantire la normale navigazione e fruizione del sito web, e quindi finalizzati a rendere funzionale ed ottimizzare la stessa navigazione all’interno del sito.

Cookies analitici

Sono presenti anche cookies analytics, utilizzati e realizzati esclusivamente dal solo gestore del Sito, per raccogliere informazioni, in forma aggregata ed anonima, sul numero degli utenti e su come gli utenti visitano il sito.

I dati acquisiti tramite Google analytics potranno essere utilizzati anche da Google, secondo i termini di servizio predisposti dallo stesso.

Cookies di parti terze

Cookies di analisi di servizi di terze parti (Google)

Questi cookies sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookies sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookies integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i softwares per generare le mappe e ulteriori softwares che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookies sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Link ad altri siti

Alcune pagine del Sito possono contenere link ad altri siti web che non sono gestiti dal gestore del Sito che non condivide i dati personali con tali siti.

Il gestore del Sito non è responsabile per il contenuto, la sicurezza o le misure di privacy impiegate da altri siti e declina espressamente tutte le responsabilità.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi vengono inoltre riportate o visualizzate nelle sezioni del sito predisposte per particolari servizi a richiesta e sottoposte, se del caso, al consenso dell’interessato (ad esempio per l’iscrizione alla newsletter).

FINALITA’ DEL TRATTAMENTO E FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione e per i cookies tecnici, l'utente è libero di fornire i propri dati personali attraverso l’utilizzo di appositi form o moduli presenti nel sito per richiedere l'invio della newsletter, di materiale informativo o di altre comunicazioni e, più in generale, per le finalità riportate nelle relative e specifiche informative. Il loro mancato conferimento può comportare l'impossibilità di ottenere quanto richiesto.

MODALITA' DEL TRATTAMENTO

La nostra Società, quale titolare del trattamento, e ciascuno degli eventuali Responsabili esterni come sopra identificati, gestirà ed archivierà con strumenti automatizzati e/o cartacei i dati personali raccolti attraverso l’utilizzo del sito e delle sue diverse funzionalità attivabili a richiesta dell’utente, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti o volontariamente comunicati dall’utente.

Specifiche misure di sicurezza, come prevede l’art. 32 del Regolamento (UE) 2016/679, sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati vengono gestiti solo da personale autorizzato dal titolare del trattamento.

In nessun caso i dati saranno oggetto di diffusione.

Sui predetti dati non è prevista attività di profilazione personale dell’utente.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

Ai soggetti cui si riferiscono i dati personali trattati sono garantiti tutti i diritti di cui agli articoli 15, 16, 17, 18 del Regolamento 679 (accesso con conferma dell'esistenza o meno del trattamento dei propri dati; rettifica, cancellazione e limitazione del trattamento quando ne ricorrano i casi).

L’utente interessato ha il diritto di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte:

- via e-mail, all'indirizzo: info@paolincostruzioni.it

- oppure via posta a PAOLIN SRL – Via Madonna di Fatima n. 10 – 36061 Bassano del Grappa (VI).